Paziente Anziano con neoplasia polmonare
Ats
SIOG

Chemioterapia metronomica in combinazione con Bevacizumab nei pazienti con tumore polmonare non-a-piccole cellule non-squamoso


Sono state esaminate l'efficacia e la tollerabilità della chemioterapia metronomica, una nuova strategia anti-angiogenica in combinazione con Bevacizumab ( Avastin ) in pazienti con tumore al polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) avanzato.

I soggetti con tumore NSCLC di nuova diagnosi di fase IV sono stati trattati con cicli di 4 settimane di Paclitaxel 80 mg/m2 e Gemcitabina 300 mg/m2 settimanalmente per tre settimane, più Bevacizumab 10 mg/kg ogni 2 settimane. 
Le valutazioni radiologiche sono state eseguite ogni 8 settimane.

L'endpoint primario era la sopravvivenza libera dalla progressione ( PFS ).

Un obiettivo esplorativo era quello di correlare i livelli plasmatici di biomarker angiogenici con la risposta al trattamento.

Nell'analisi intent-to-treat ( ITT ) sono stati inclusi 39 soggetti.

Il tasso di risposta obiettiva ( ORR ) è stato del 56%, la sopravvivenza mediana libera da progressione è stata di 8.5 mesi e la sopravvivenza mediana globale ( OS ) è stata di 25.5 mesi.

Il tasso di sopravvivenza libera da progressione a 6, 12 e 24 mesi è stato rispettivamente pari a 61%, 21% e 11%.

Il tasso di sopravvivenza globale a 12 e 24 mesi è stato rispettivamente 74% e 53%.

Il trattamento è stato ben tollerato, senza significativi eventi mielosoppressivi, gastrointestinali o neurologici.

I soggetti con valori inferiori ai valori mediani basali di angiopoietina-2 e interleuchina-8 ( IL-8 ) hanno presentato una sopravvivenza libera da progressione significativamente più lunga.

Una sopravvivenza globale più lunga è stata associata a soggetti con valori inferiori ai valori basali mediani per fattore di crescita placentare ( PLGF ) e angiopoietina-2. 

Ci sono state differenze statisticamente significative nei valori mediani di numerosi biomarcatori tra i cicli 1 e 3 in soggetti con risposte obiettive.

In conclusione, la combinazione di Paclitaxel e Gemcitabina, somministrata in un programma metronomico, in combinazione con Bevacizumab, sembra essere una strategia di trattamento efficace e tollerabile nei pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule avanzato. ( Xagena2017 )

Jones BS et al, Lung Cancer 2017; 106: 125-130

Xagena_OncoPneumologia_2017



Indietro