Tumore al polmone: valutazione geriatrica multidimensionale
ELCC European Lung Cancer Conference
SIOG

Nintedanib più Pemetrexed versus placebo più Pemetrexed nel carcinoma del polmone non-a-piccole cellule, refrattario o recidivato, in fase avanzata


I pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) non-squamoso in stadio IIIB/IV o ricorrente che avevano ricevuto un precedente regime chemioterapico sono stati randomizzati ( stratificando per istologia di adenocarcinoma / non-adenocarcinoma, precedente trattamento con Bevacizumab, ECOG ( Eastern Cooperative Oncology Group ) performance status e presenza di metastasi cerebrali ) a ricevere Pemetrexed ( Alimta ) per via endovenosa 500 mg/m2 il giorno 1 più Nintedanib ( Vargatef ) 200 mg per via orale due volte al giorno oppure placebo nei giorni 2-21 ogni 3 settimane fino a progressione / tossicità inaccettabile.

La sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) era l'endpoint primario, mentre la sopravvivenza globale ( OS ) era l’endpoint secondario.

L’arruolamento è stato arrestato nel 2011 con 713 ( n=353 Nintedanib / Pemetrexed; n=360 placebo / Pemetrexed ) pazienti su 1.300 previsti.
Non sono emersi problemi di sicurezza.

L'analisi successiva ha dimostrato un miglioramento significativo della sopravvivenza libera da progressione a favore di Nintedanib / Pemetrexed rispetto a placebo / Pemetrexed ( mediana 4.4 mesi vs 3.6 mesi; hazard ratio, HR=0.83, P=0.0435 ).

Non è stata riscontrata alcuna differenza significativa nella sopravvivenza globale ( mediana 12.0 mesi vs 12.7 mesi; HR=1.01, P=0.8940 ) dopo 514 morti.

Nintedanib / Pemetrexed ha comportato una maggiore incidenza di elevati valori di ALT ( alanina aminotransferasi ) di grado 3 o maggiore ( 23.3% vs 7.3% ), elevati valori di AST ( aspartato aminotransferasi ) ( 12.1% vs 1.7% ) e diarrea ( 3.5% vs 1.1% ) rispetto a placebo / Pemetrexed, ma nessuna differenza riguardo a ipertensione, emorragia o trombosi.

In conclusione, anche se l’arruolamento è stato interrotto prematuramente, associare Nintedanib con Pemetrexed ha significativamente prolungato la sopravvivenza libera da progressione nei pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule non-squamoso avanzato dopo la chemioterapia di prima linea, con un profilo di sicurezza gestibile. ( Xagena2016 )

Hanna NH et al, Lung Cancer 2016; 102: 65-73

Xagena_OncoPneumologia_2016



Indietro