Novartis
Oncologia Morabito
Janssen Oncology
OncoHub

La posizione nel bronco principale è un predittore di metastasi e prognosi nell'adenocarcinoma polmonare


In letteratura sono state riportate associazioni incoerenti tra la posizione primaria dell’adenocarcinoma polmonare e la prognosi del paziente, a causa delle diverse definizioni delle posizioni centrali e periferiche.
Sono state studiate le caratteristiche cliniche e le prognosi degli adenocarcinomi polmonari localizzati nel bronco principale.

In totale di 397.189 adenocarcinomi polmonari registrati dal 2004 al 2013 nel National Cancer Database ( NCDB ) sono stati suddivisi in adenocarcinomi situati nel bronco principale ( 2.5%, n=10.111 ) e adenocarcinomi situati non nel bronco principale ( 97.5%, n=387.078 ).

Gli adenocarcinomi localizzati nei bronchi principali e quelli non presenti nel bronco principale sono stati confrontati in termini di prognosi del paziente, coinvolgimento linfonodale, metastasi a distanza e altre caratteristiche cliniche, incluso il tasso di resezione con intento curativo, grado istologico e stadio.

Gli adenocarcinomi localizzati nel bronco principale sono stati collegati a una sopravvivenza del paziente significativamente peggiore rispetto a quelli nel bronco non-principale, sia per tutti i pazienti ( hazard ratio, HR=1.82 ) sia per quelli sottoposti a resezione con intento curativo ( HR=2.49 ).

Inoltre, gli adenocarcinomi localizzati nel bronco principale presentavano un tasso significativamente più elevato di coinvolgimento linfonodale e metastasi a distanza rispetto a quelli non-presenti nel bronco principale, quando si è stratificato per dimensioni del tumore [ trend test, P minore di e(-16) ].
L'analisi multivariata della sopravvivenza globale ha mostrato che la posizione nel bronco principale è un fattore prognostico ( HR=1.15 ) indipendente da altri fattori clinici.

In conclusione, la posizione nel bronco principale è un predittore indipendente di metastasi ed esiti peggiori indipendentemente dallo stadio e dal trattamento.
La posizione primaria del tumore potrebbe essere considerata nella prognosi e nella pianificazione del trattamento. ( Xagena2018 )

Yang L et al, Lung Cancer 2018; 120: 22-26

Xagena_OncoPneumologia_2018



Indietro