Controversies in Genitourinary Tumors 2018
Lung Unit
Tumore Vescica
Tumore polmone

Tumore polmonare non-a-piccole cellule ALK-riarrangiato con diverse varianti di fusione ALK, in fase avanzata: risposta a Crizotinib


I riarrangiamenti della chinasi del linfoma anaplastico ( ALK ) sono presenti in circa il 5% dei tumori polmonari non-a-piccole cellule ( NSCLC ).
I tumori NSCLC con riarrangiamenti ALK possono essere trattati efficacemente con Crizotinib ( Xalkori ).
Tuttavia, l'ampiezza e la durata delle risposte sono risultate eterogenee.
È stata studiata retrospettivamente l'efficacia clinica di Crizotinib in diverse varianti di ALK.

Tra i 96 pazienti con riarrangiamento di ALK trattati con Crizotinib, sono stati identificati 60 pazienti con campioni tumorali valutabili mediante sequenziamento di nuova generazione ( NGS ).
La sopravvivenza libera da progressione mediana ( PFS ) dei 96 pazienti con riarrangiamento di ALK è stata di 14.17 mesi.

Tra i 60 pazienti con risultati di NGS, le varianti più frequenti sono state la variante 3a/b ( 33.33% ), la variante 1 ( 23.33% ) e la variante 2 ( 15.00% ).
La percentuale di varianti rare EML4-ALK e varianti EML4-ALK è stata del 10.00% e del 18.33%.

L'analisi di sopravvivenza ha mostrato che i pazienti con la variante 2 sembravano avere una sopravvivenza senza progressione più lunga di altri ( P=0.021 ); inoltre, i pazienti con mutazione TP53 sembravano avere una sopravvivenza senza progressione sfavorevole rispetto a quelli con TP53 wild-type con un valore P borderline ( P=0.068 ).

Dopo la regolazione per altre caratteristiche di base, la variante 2 di EML4-ALK è stata identificata come un fattore importante per una migliore sopravvivenza libera da progressione con Crizotinib.

Si è anche scoperto che i pazienti con variante 3a/b avevano una durata della risposta a Crizotinib più breve; tuttavia, non è stata osservata alcuna differenza significativa nella sopravvivenza senza progressione con le varianti 3a/b e non-v3 EML4-ALK.

In conclusione, i risultati hanno indicato una sopravvivenza senza progressione prolungata in pazienti con EML4-ALK variante 2. ( Xagena )

Li Y et al, Lung Cancer 2018; 118: 128-133

Xagena_OncoPneumologia_2018



Indietro